19/04/2016

Domande di mobilità, sistema in tilt. Il MIUR agisca subito

Sistema in tilt per le domande di mobilità del personale scolastico. Si ripetono ormai di continuo i blocchi che impediscono di portare a termine le procedure di compilazione delle domande, esclusivamente on line, da parte degli interessati. 
continua la lettura sul sito nazionale

19/04/2016

Sulla dirigenza scolastica, la politica grande assente. Intervista Gissi a Tuttoscuola

In un giro di interviste ai leader delle più importanti organizzazioni sindacali anche la segretaria generale della Cisl Scuola, Maddalena Gissi, ha avuto modo di esprimere il suo punto di vista sulle pagine web di Tuttoscuola.

Continua la lettura sul sito nazionale

12/04/2016

Per le commissioni concorsuali inaccettabile il volontariato coatto. Non sottrarre risorse alle scuole

Pare se ne sia accorto anche il premier che non va proprio bene dover ricorrere al volontariato coatto per far funzionare le commissioni esaminatrici nel concorso dei docenti. Almeno così si coglie in alcune battute a margine (e speriamo prima) della sua visita a Vinitaly, nelle quali Renzi afferma che il Governo starebbe lavorando per risolvere una situazione insostenibile.
clicca e leggi la notizia sul sito della CISL SCUOLA Nazionale

09/04/2016

Mobilità 2016/17, contratto ordinanza e modulistica

Definitivamente sottoscritto il CCNI sulla mobilità 2016/17. Clicca e leggi la notizia sul sito della CISL SCUOLA Nazionale

31/03/2016

LA CORTE DI CASSAZIONE: SCUOLE INSICURE VANNO CHIUSE

Crollo del liceo Darwin di Torino: l'Alta Corte conferma le sei condanne per l'incidente nell'istituto in cui morì uno studente e un altro rimase paralizzato. Leggi la notizia sul sito Repubblica.it

 

31/03/2016

CONCORSO: IL TAR AMMETTE IL PRIMO NON ABILITATO

Leggi la notizia sul sito de La Repubblica

17/03/2016

FORMAZIONE PROFESSIONALE: INCONTRO DELLE SEGRETERIE REGIONALI CON L’ASSESSORATO

Il giorno 14 marzo 2016, le Segreterie Regionali di FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA e SNALS CONFSAL hanno incontrato il Direttore Generale dell’Assessorato all’Istruzione e Formazione Professionale, dott.ssa Elisabetta Longo, affiancata dalla dott.ssa Paola Bottaro, nella veste di Consigliere del Presidente della Regione per le politiche della formazione. Oggetto del confronto, richiesto dalle organizzazioni sindacali, è stata la condizione generale della formazione professionale nel Lazio, con particolare riferimento alle criticità che si registrano sul territorio regionale.

 



                                        LEGGI TUTTO...

17/03/2016

Bonus, posizioni inconciliabili al MIUR. I sindacati abbandonano la riunione

L’incontro svoltosi nella mattinata di oggi, 16 marzo, al Miur, incentrato sul bonus per la valorizzazione professionale dei docenti e sull’utilizzo a tal fine dei 200 milioni di euro stanziati con la legge 107, ha fatto registrare una notevole distanza fra le posizioni espresse dall’Amministrazione, tramite i direttori generali degli ordinamenti e del bilancio, e quelle sostenute dalla Cisl Scuola e dagli altri sindacati, tanto da indurre le organizzazioni presenti, con l’eccezione della sola ANP, ad abbandonare la riunione.

Il punto su cui le posizioni fra le parti si sono rivelate del tutto inconciliabili riguarda la lettura che l'Amministrazione intende dare della legge 107; a suo avviso, infatti, si configurerebbe come legge speciale in virtù della quale l’attribuzione del bonus ai docenti, pur trattandosi di compenso accessorio, sarebbe esclusa dalla regolazione per via negoziale prevista in via generale, in materia di retribuzione, dalle disposizioni vigenti per la disciplina del rapporto di lavoro pubblico. 

Si tratta di una posizione di radicale contrasto con quanto da noi sostenuto nel momento in cui si avviava sulla questione un confronto a livello politico che la comunicazione di oggi, ritenuta irricevibile, rischia seriamente di compromettere. 

La nostra posizione, argomentata in modo puntuale e già portata a sintesi in un documento unitario diffuso nel mese di settembre dello scorso anno, è ribadita ulteriormente in una nuova elaborazione unitaria diffusa nella giornata odierna. Noi riteniamo che rappresenti un ragionevole punto di equilibrio fra le competenze di tutti i soggetti coinvolti nelle procedure previste dalla legge e che pertanto possa rappresentare anche il punto di partenza per un confronto che le posizioni espresse oggi dall’Amministrazione rendono invece assolutamente impraticabile. 

Qualora l’Amministrazione medesima si arroccasse su queste posizioni, si avrebbe come unica prospettiva quella di un duro contenzioso che ci troveremmo costretti ad attivare a tutela della professionalità dei docenti, la cui valorizzazione deve avvenire nella piena salvaguardia delle prerogative che la legge assegna agli organi collegiali (in primis al collegio docenti) per quanto riguarda la programmazione e l’organizzazione della didattica, e alla contrattazione per quanto riguarda la regolazione degli aspetti retributivi del rapporto di lavoro.

Roma, 16 marzo 2016

  1