24/04/2019

Gissi: un’intesa all’insegna dell’assoluta autonomia del sindacato

Le polemiche politiche sono lenti deformanti quando diventano la chiave di lettura delle vicende sindacali. Lo sciopero non era e non è mai un atto di ostilità politica verso la maggioranza di governo, così come l’intesa di oggi non sancisce alcuna alleanza. Semplicemente, è frutto di un protagonismo sindacale giocato all’insegna della più assoluta autonomia”. Così Maddalena Gissi, segretaria generale della Federazione CISL Scuola, Università e Ricerca, che si toglie qualche sassolino dalle scarpe dopo la firma dell’intesa a Palazzo Chigi.

                                        LEGGI TUTTO...

24/04/2019

A palazzo Chigi firmata un’intesa per il rilancio dei settori della conoscenza. Sospeso lo sciopero del 17 maggio, prosegue la raccolta firme contro la regionalizzazione

 
A seguito di una notte intera di confronto, a tratti serrato, oggi a palazzo Chigi le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative del comparto istruzione e ricerca (FLC- Cgil, Cisl FSUR, Federazione UIL Scuola RUA , SNALS Confsal, Gilda-Unams) hanno sottoscritto un’intesa con il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, e con il Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti.

                                        LEGGI TUTTO...

17/04/2019

Contro la regionalizzazione della Scuola. Flashmob a Piazza Navona

/

15/04/2019

STRISCIONI CHE CONTESTANO IL PROGETTO DI SMANTELLAMENTO DELLA SCUOLA PUBBLICA NAZIONALE COMPAIONO, ALLE PRIME LUCI DELL'ALBA, IN ALCUNI LUOGHI SIMBOLO DELLA CAPITALE.

Stamattina alle prime luci dell'alba, Organizzazioni Sindacali e studenti di Roma, in vista dello sciopero generale della scuola del 17 maggio 2019, hanno organizzato una serie di blitz al MIUR e in altri luoghi simbolo di Roma, per avviare la fase mobilitazione in difesa della scuola pubblica nazionale, contro il progetto di regionalizzazione della scuola avviato da alcune regioni e dal Governo.

                                        LEGGI TUTTO...

10/04/2019

Incontro al MIUR del tutto interlocutorio. Confronto vago e in parte elusivo, confermate le azioni di sciopero.

L’incontro di ieri sera col ministro Bussetti si è rivelato del tutto interlocutorio, restano confermate le azioni di lotta in programma perché nessun segnale apprezzabile è venuto rispetto alle questioni poste dai sindacati dopo il deludente esito del tentativo di conciliazione svolto al Ministero del Lavoro giovedì scorso. Avevamo detto che quella sede non avrebbe consentito l’indispensabile e approfondito confronto di merito sulle emergenze indicate dalle organizzazioni sindacali, ma solo un passaggio burocratico che avrebbe reso inevitabile la proclamazione dello sciopero.
Continua la lettura sul sito nazionale

10/04/2019

SCIOPERO GENERALE 17 MAGGIO 2019 Inviata la proclamazione di sciopero

Nel pomeriggio di giovedì 4 aprile, preso atto dell'impossibilità di concludere positivamente il tentativo di conciliazione svoltosi nella mattinata al Ministero del Lavoro (vedi comunicato unitario riportato sotto) sono state inviate due distinte note per la proclamazione delle annunciate azioni di lotta.
continua la lettura sul sito nazionale

10/04/2019

Sciopero del 17 maggio e delle attività non obbligatorie: le proclamazioni

Porre le basi, anzitutto economiche, per un rinnovo contrattuale che dia risposte significative a un'emergenza salariale nota a tutti. Ad oggi per il personale del comparto istruzione e ricerca si profilano aumenti che sono meno della metà di quelli ottenuti col contratto precedente. 

continua la lettura sul sito nazionale

16/12/2018

MIGLIOR DOCENTE DEL MONDO 2019: UN ITALIANO TRA I CANDIDATI



Giuseppe  Paschetto
Tra i 50 finalisti del Global Teacher Prize, il premio attribuito al miglior insegnante dell’anno a livello mondiale, c’è anche un italiano: il prof. Giuseppe Paschetto, docente di matematica e scienze presso la scuola secondaria di primo grado di Garbaccio di Mosso (BI). Il premio è alla quinta edizione e, in quelle precedenti, è stato vinto da Andria Zafirakou (Regno Unito), Maggie MacDonnell (Canada), , Anan Al Hroub (Palestina) e Nancie Atwell (USA). Tutte donne, tutte insegnanti in realtà complesse sotto il profilo socio economico, etnico e politico (per i profili professionali delle vincitrici, consultare il sito www.globalteacherprize.org). 

Circa il prof. Paschetto,sempre il sito del Global Teacher Prize ci informa che il docente insegna in una scuola di montagna, caratterizzata da un’altra percentuale di ragazzi di origine marocchina, e che il suo metodo di insegnamento è largamente fondato sul coinvolgimento degli studenti nei suoi molteplici interessi (ecologia, astronomia, escursionismo, ma anche cucina). il quadro è completato dagli articoli a lui dedicati dal Corriere della Sera  e da altri siti scolastici, dai quali emerge il profilo di un docente fortemente innovativo sul piano strettamente didattico e su quello della valutazione. 


  1