FORMAZIONE PROFESSIONALE: LE SCELTE SBAGLIATE DELLA REGIONE LAZIO
Data: 01/06/2020
Tra i tanti effetti negativi, va riconosciuto al corona virus almeno il merito di aver forzatamente indotto repentini chiarimenti su molte questioni la cui corretta valutazione era stata fin qui oscurata da una fitta cortina di ambiguità, che, tuttavia, non ha retto di fronte alla necessità di misure chiare e univoche indotte dall'emergenza epidemiologica. Tale è il caso della gestione del sistema di Istruzione e Formazione Professionale (IeFP) a gestione regionale.
13 MAGGIO 2020: GRANDE PROVA DI DEMOCRAZIA SINDACALE
Data: 23/05/2020
assemblee online

Il 13 maggio 2020, tramite una serie di assemblee condotte in modalità telematica, le OOSS rappresentative del comparto scuola del Lazio hanno riunito più di  4.000 operatori, di cui più di 3.000 nella sola Roma, con i quali hanno intessuto un intenso dialogo,  finalizzato a una riflessione sul funzionamento del sistema scolastico in relazione  all’emergenza epidemiologica in atto. Docenti di tutti gli ordini e gradi, personale tecnico , amministrativo e ausiliario hanno avuto modo di esprimere le proprie valutazioni sull’inedita fase che la scuola italiana sta vivendo, nonché sulle complesse e delicate problematiche che sono connesse al ripristino di normali condizioni di operatività.

 

DOCUMENTO FINALE

 

SINTESI

 

Scuola:concorsi in ritardo, record 250mila supplenti (ANSA)
Data: 08/01/2020

Oltre 250 mila supplenti annuali nelle scuole italiane da settembre prossimo che si aggiungono ai 40 mila precari che già oggi sostituiscono i prof per brevi e brevissimi periodi di assenza: il prossimo anno scolastico rischia di vedere esplodere ai livelli massimi il fenomeno della 'supplentite'. Ai numeri già preoccupanti di oggi (sono oltre 185 mila i docenti con cattedre annuali e 40 mila i supplenti temporanei) si aggiunge quota 100 che porterà in 10 anni all'uscita del 50% del corpo insegnanti.

continua la lettura sul sito della Cisl Scuola Nazionale

SEMINARIO SULLA RENDICONTAZIONE SOCIALE DELLA SCUOLA PARTE PRIMA
Data: 14/11/2019
SEMINARIO SULLA RENDICONTAZIONE SOCIALE DELLA SCUOLA PARTE SECONDA
Data: 14/11/2019
Nel decreto non solo soluzioni per i precari, anche nuove opportunità professionali per chi è già in ruolo
Data: 09/08/2019

Sul decreto precari varato mercoledì 6 agosto dal Consiglio dei Ministri un commento della segretaria generale CISL Scuola

Le soluzioni riprese nel testo del decreto sui precari varato dal CdM di mercoledì 6 agosto, frutto di un confronto approfondito tra sindacati e MIUR al tavolo tematico sul reclutamento, tengono conto sia della necessità di assicurare un adeguato livello di qualità professionale di chi accede all'insegnamento, sia del doveroso riconoscimento del servizio prestato dai precari con giusto equilibrio fra le tante e spesso contrastanti aspettative del precariato stesso. Quelle individuate sono soluzioni che rispondono in modo equo ed efficace alle esigenze di stabilizzazione del precariato nella scuola, offrendo nel contempo e più in generale opportunità per chi vuole intraprendere percorsi di crescita lavorativa, con soluzioni che meriterebbero di essere ulteriormente sviluppate per offrire ad una platea più ampia di docenti di ruolo (compresi quelli di infanzia e primaria, oggi esclusi) un’occasione per partecipare a corsi qualificanti, programmati nel tempo dalle Università e utili per la mobilità professionale. A quanti lamentano la mancanza di un vaglio selettivo, ricordiamo che i PAS (Percorsi Abilitanti Speciali) previsti dal decreto sono a tutti gli effetti strumenti di seria formazione professionale in ingresso e di efficace selettività nell’accesso al ruolo attraverso regole stringenti. 

Continua la lettura sul sito della Cisl Scuola Nazionale

CONFERENZA STAMPA SINDACATI SCUOLA, ROMA 6 AGOSTO 2019
Data: 07/08/2019
Sottoscritto il CIR sulle utilizzazioni 2019/20
Data: 10/07/2019